Login

Iscriviti

Dopo aver creato un account potrai effettuare la prenotazione e salvare i tuoi viaggi preferiti!
Nome utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
Email*
Telefono*
Paese*
Accetti i Termini di servizio e Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già iscritto?

Login

Dove andare a Pasqua nel Mondo

Dove andare a Pasqua: 4 mete nel Mondo per vivere un viaggio unico e indimenticabile.

Ci siamo appena lasciati alle spalle le vacanze natalizie ed i festeggiamenti di Capodanno ed è già ora di pensare alle prossime vacanze.
Se state già pensando dove andare a Pasqua questo è l’articolo giusto da leggere.
Quest’anno la festività cadrà Domenica 12 Aprile e per chi ha la fortuna di staccare la spina e godersi un po’ di riposo per qualche giorno o settimana, abbiamo dei consigli su dove andare a Pasqua nel mondo.
Innanzitutto cominciamo col dire che il periodo di Pasqua coincide con la Primavera inoltrata, questo significa un ottimo periodo dell’anno per viaggiare.

Dove andare a Pasqua? Alcune idee per vivere un’esperienza unica ed indimenticabile partecipando a uno di questi viaggi di gruppo organizzati.

1. Marocco

Un tour in Marocco è un’ottima idea di viaggio per il periodo di Pasqua. il clima è più che ottimale e per coloro che sono alla ricerca di un’esperienza itinerante è una delle mete più adatte.
Maggiori informazioni utili prima di partire per il Marocco potete trovarle nella nostra pagina dedicata.

Il Marocco offre paesaggi che variano chilometro dopo chilometro: si passa dal mare alle città attraversando poi un affascinante altopiano per giungere fino al meraviglioso deserto. C’è chi si reca in questo Paese per conoscere da vicino le città imperiali e chi preferisce l’avventura nel deserto. Noi optiamo per entrambe le soluzioni seguendo SEMPRE il principio del TURISMO RESPONSABILE e sviluppando la filosofia del progetto locale che ci aiuterà ad entrare in stretto contatto con la popolazione locale.

 Un viaggio organizzato di gruppo in  Marocco diventa cosi un’esperienza unica e memorabile combinando i due aspetti di questo Paese: le città imperiali e il sud del Marocco. Questo viaggio cattura ed affascina il viaggiatore per la storia che questa nazione offre, per l’architettura  (partendo in primis, dalle medine), per l’eleganza delle sue moschee e le tradizioni delle tipiche kasbah. Per non parlare poi dei colori, gli odori ed i suoni che s’incontrano passeggiando nei famosi bazar.

Per gli amanti della natura, un viaggio in Marocco offre l’opportunità di scoprire la varietà dei paesaggi di questo Paese. La catena montuosa dell’Atlante lascia senza respiro: si percorrono tornanti che salgono e attraversano le cime di questo paesaggio roccioso e con foreste di lecci, dove scorrono torrenti e si incontrano villaggi di Berberi che coltivano piccoli terreni e allevano capre e cammelli.

Si lasciano le montagne alle spalle e attraversando paesaggi di oasi si arriva fino alle porte del grande deserto del Sahara, dove qui lo spettacolo è tutto d’assaporare: durante la notte potrete toccare le stelle con un dito ed emozionarvi  la mattina seguente quando il primo sole sorge dietro le dune di sabbia.
Un film che potete vedere, prima di partire per un tour  in  Marocco è IL TÈ NEL DESERTO di Bernardo Bertolucci.

Dove andare a Pasqua: tour in Marocco, dalle città imperiali al deserto del Sahara.

2. Giordania

Per gli appassionati di viaggi avventura, in modalità soft, un viaggio in Giordania rappresenta la risposta giusta. Cosa c’è da sapere prima di partire per questa fantastica terra?

La Giordania una terra di grandi civiltà e di lunghi racconti, è disseminata di tracce dei popoli che l’hanno abitata: dai pittogrammi dei primi nomadi del Wadi Rum alle grandiose architetture di Petra, passando per le città bibliche di Sodoma e Gomorra. Ma il cuore del Paese è di sabbia. Lasciata la sua bianca capitale, Amman, tutta la vita della Giordania sembra nascere dal deserto.

La Giordania è tutto questo e molto di più, non delude mai il viaggiatore, anche il più esigente, mostrando tutta la sua autenticità ed ospitalità nella frase che vi sentirete ripetere ovunque in modo sincero ed orgoglioso: “Welcome to Jordan!”.

Iniziamo da Amman, la capitale della nazione, crocevia di molte culture e ad oggi Patrimonio Mondiale UNESCO. Da qui ci si muove verso  il Monte Nebo, luogo carico di misticismo dove morì Mosè dopo aver visto la Terra Promessa. Per poi scendere sino alle bianche rive di sale del famoso Mar Morto, il punto più basso della terra.

Petra, “l’inespugnabile metropoli”, sconosciuta al mondo fino ai primi anni del Novecento e oggi diventata una delle 7 Meraviglie del Mondo. Petra non ha bisogno di presentazioni.
Wadi Rum, il deserto della Giordania famoso per le sue dune di sabbia di colore rosso e per le sue montagne rocciose.  descritto al meglio da T.E. Lawrence come “vasto, echeggiante e divino”, per poi concludere al meglio con un bel tuffo nelle acque cristalline di Aqaba dove il clima temperato ed il sole ne fanno da padrone tutto l’anno.

Dove andare a Pasqua? Se ancora ancora non l’avete capito  La Giordania vi sta aspettando!

3. Vietnam 

Un tour in Vietnam è una buona idea di viaggio per coloro che sono alla ricerca di un’esperienza diversa dal solito.Una terra stretta e lunga dalla natura incontaminata;il Vietnam è un paese affascinante ricco di storia e tradizioni. Chi si reca in questo Paese può vivere esperienze a stretto contatto con la natura e soprattutto con le popolazioni locali.

Un viaggio organizzato di gruppo in Vietnam diventa cosi un’esperienza unica ed indimenticabile combinando i diversi aspetti che contraddistinguono questa nazione: vi porterà alla scoperta di meraviglie naturali e storiche. Dalle verdeggianti risaie di Mai Chau, alla baia di Halong sino al sito archeologico di My Son. Queste sono solo alcune delle tappe da non perdere durante un tour in Vietnam.

Ed ancora, la città di Hanoi ricca di storia e cultura circondata dalle famose terrazze di riso, per poi scendere sino a Tam Coc considerata la “baia terrestre” fino ad arrivare “all’ottava meraviglia del mondo “ la Baia di Halong dove potete trascorrere una notte a bordo di una meravigliosa barca e svegliarvi facendo della ginnastica rigenerante.
La natura che incontrerete lungo il percorso vi lascerà senza fiato!

Non perdetevi poi Hoi An illuminata di notte da lanterne realizzate a mano e  il magico sud con la città moderna di Ho Chi Minh e i suoi dintorni: immancabile la visita ai tunnel dei Viet-Cong di Cu Chi, qui i racconti di una guerra non troppo lontana vi lasceranno senza parole e per concludere non potete perdere l’immancabile risalita del fiume Mekong a bordo di tipici sampan in legno.

Queste sono solo alcune delle esperienze uniche e memorabili che si possono vivere durante un viaggio organizzato di gruppo in Vietnam.

4. Oman

L’Oman è sempre più meta per i viaggi organizzati di gruppo. Una terra ricca di fascino, di paesaggi incontaminati e di autentica ospitalità.
Anche qui come per la Giordania e il Marocco, troverete dune colorate che scivolano verso il mare, mercati dai profumi e colori inebrianti, siti storici patrimonio dell’ Unesco e maestose moschee.
A Pasqua con un clima mite, una natura meravigliosa, dell’ottimo cibo e con molte cose da vedere, può essere un’ottima meta per trascorrere una settimana lontani da casa.

Per racchiudere un po’ cos’è l’Oman e cosa offre, vi lasciamo una risposta data dal Ministro del Turismo del Sultanato dell’Oman, Ahmed bin Nasser Al Mahrizi, in visita in Italia, ad un giornalista.

Signor Ministro, perché così tanti italiani vengono in Oman?
“L’Oman regala delle bellissime esperienze ai visitatori italiani, che sono interessati alla cultura del nostro Paese e a fare nuove conoscenze. In Oman teniamo moltissimo alla nostra cultura, alla nostra identità, alla nostra cucina e naturalmente alla nostra natura, che ci circonda quotidianamente. Gli omaniti sono molto legati alla loro storia. Abbiamo un passato molto lungo, fatto di un mix di tante culture, quelle che sono venute in contatto con l’Oman nel corso dei secoli per via delle colonizzazioni e che oggi costituiscono la nostra popolazione. Da noi si parlano, oltre all’arabo, altre lingue, che sono diverse dalle lingue originali perché sono state mischiate con l’arabo. Così come la nostra cucina, è un mix di sapori e di contaminazioni esterne che la rende unica. Agli italiani queste cose piacciono molto”.
Dove andare a Pasqua? Un Tour in  Oman non può di certo mancare.
Parola del ministro.

Queste sono solo 4 mete per un viaggio a Pasqua nel Mondo, ma vi attendono tante altre proposte per trascorrere come meglio desiderate le vostre vacanze. Cliccate qui.

Informazioni sull'autore

Webmaster

Lascia un commento