Quando si potrà tornare a viaggiare, torneremo a viaggiare - Alla ricerca del viaggio Tour Operator

Login

Iscriviti

Dopo aver creato un account potrai effettuare la prenotazione e salvare i tuoi viaggi preferiti!
Nome utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
Email*
Telefono*
Paese*
Accetti i Termini di servizio e Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già iscritto?

Login

Login

Iscriviti

Dopo aver creato un account potrai effettuare la prenotazione e salvare i tuoi viaggi preferiti!
Nome utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
Email*
Telefono*
Paese*
Accetti i Termini di servizio e Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già iscritto?

Login

Quando si potrà tornare a viaggiare, torneremo a viaggiare

Il settore turismo e la pandemia

Tutto il mondo è stato improvvisamente travolto da questa pandemia da coronavirus. Dopo la Cina, abbiamo assistito all’improvvisa chiusura delle frontiere per i viaggiatori italiani e subito dopo di ogni confine mondiale. Un evento unico mai avvenuto prima!

Nel settore turistico noi tour operator e agenzie viaggio abbiamo dovuto affrontare eventi straordinari come catastrofi ambientali (eruzioni di vulcani, alluvioni, incendi, terremoti) e atti terroristici, ma mai prima d’ora una pandemia che coinvolgesse ogni settore e lo stesso mondo intero.

È un evento di straordinaria eccezionalità che ha stravolto prima di tutto le nostre vite e quelle dei nostri cari mettendo in pericolo la nostra salute. Abbiamo affrontato in modo diligente le limitazioni imposte dal lockdown.

Le nostre giornate passavano a rilento, ma abbiamo cercato di impiegare il tempo dividendoci fra cucina, giardinaggio, lettura e passioni che magari avevamo accantonato. Abbiamo saputo attendere e abbiamo continuato a sperare di tornare alla nostra quotidianità il prima possibile.

Parola d’ordine: resilienza

Noi non ci siamo mai fermate. Resilienza è diventata la nostra parola di incoraggiamento e motivazione, il nostro motto.

Abbiamo gestito il rientro dei nostri clienti e le cancellazioni di viaggi imminenti. Abbiamo continuato ad aggiornarci con compagnie aeree, associazioni di categoria, legali e compagnie assicurative per poter dare risposte chiare alle domande che ci venivano sottoposte. Abbiamo continuato ad investire sulla nostra formazione per approfondire le destinazioni che proponiamo e studiare insieme ai nostri corrispondenti in loco nuovi itinerari ed esperienze.

Abbiamo preparato il piano B per questa estate per ripartire insieme con viaggi in Italia, mantenendo pur sempre quegli elementi distintivi: piccoli gruppi ed itinerari esperienziali. Abbiamo progettato dove andare a Capodanno. Ci siamo messe in gioco con dirette Instagram e Facebook per viaggiare insieme nel Mondo almeno con la mente e per dirvi fiduciose “ci siamo e torneremo a viaggiare appena sarà possibile”.

Il nostro lavoro in smartworking durante il lockdown

Non è stato uno shock per noi lavorare in smartworking: è una modalità di lavoro a cui siamo state abituate anche negli anni pre-covid.  Chi svolge il nostro lavoro sa bene che a volte può accadere di lavorare il week-end, dare assistenza H24, lavorare ad itinerari anche oltre l’orario di chiusura, rispondere a e-mail a qualsiasi ora a causa dei fusi orari e postare e condividere sui social informazioni e curiosità.

La tecnologia ci ha supportato per continuare a curare le relazioni con i nostri viaggiatori nonostante la distanza. Con videochiamate e dirette social vi abbiamo accolto nelle nostre case e siamo entrate nelle vostre case, ma dobbiamo ammettere che ci manca tanto la relazione personale e accogliervi nella nostra sede a Pesaro. Perché il nostro ufficio è la nostra casa: come in diversi ci avete commentato, la nostra sede è un luogo accogliente che “sa di casa”.  

Il ritorno in sede e incontri su appuntamento

Dal 18 maggio anche noi siamo tornate nella nostra sede, ma per il momento abbiamo deciso che continueremo a lavorare a porte chiuse. Potremmo accogliervi nel nostro ufficio sanificato, ma ad oggi dovremmo parlare di viaggi e presentarvi le destinazioni rispettando le distanze di sicurezza e indossando mascherine e guanti di protezione.

Per il momento preferiamo quindi mostrarvi il nostro sorriso ed essere libere da ogni barriera: continueremo ad utilizzare la tecnologia e a svolgere appuntamenti in videochiamata in modo che sia voi sia noi possiamo parlare liberamente e comodamente senza barriere.

Potete contattarci e richiedere un appuntamento (Telefono 0721 30617 – E-mail: info@allaricercadelviaggio.com – Whats App: 328 4717827 – Facebook: Alla Ricerca del Viaggio – Instagram: ricercadelviaggio)

Quando torneremo a viaggiare?

In molti ci state chiedendo quando potremo tornare a viaggiare e dove potremo andare questa estate. Ad oggi purtroppo non possiamo ancora darvi questa risposta precisa. Ci auguriamo di ricevere nelle prossime settimane una comunicazione con date ufficiali da parte dei vari Paesi nel mondo.

Negli ultimi giorni i titoli di alcuni giornali annunciavano la riapertura fra pochi giorni di alcuni Paesi europei. È apparsa la notizia che il Giappone avrebbe finanziato il 50% dei costi per coloro che avrebbero scelto questo Paese per la loro vacanza questa estate. ATTENZIONE!

Noi preferiamo attenerci alle informazioni di fonti ufficiali. Dal 3 giugno riapriranno i confini fra le regioni italiane. Dal 15 giugno dovrebbero riaprire i confini fra i Paesi Schengen, ma attenzione perché per il momento per i cittadini italiani rimarranno in vigore ancora delle limitazioni: la Spagna manterrà l’obbligo di quarantena all’ingresso e la Grecia aprirà a 29 nazionalità, ma per il momento non agli italiani (si ipotizza una riapertura della Grecia per i turisti italiani per il 15 luglio).

E ancora: il governo giapponese ha lanciato l’iniziativa del finanziamento del 50% del soggiorno, ma in realtà è rivolto ad un turismo domestico (non agli italiani). Ci sono Paesi che stanno ipotizzando invece la chiusura dei propri confini addirittura fino ad ottobre.

Per rispondere quindi alla domanda “quando torneremo a viaggiare”: possiamo rispondervi che per il momento potremo ripartire dai viaggi in Italia. Per tornare a viaggiare in Europa e nel Mondo dovremo attendere ancora un po’ prima di avere informazioni ufficiali.

Ci arrivano anche delle buone notizie: il Presidente della Tanzania ha annunciato l’annullamento della quarantena obbligatoria e la riapertura dei voli internazionali per i cittadini italiani (verrà richiesto però il visto prima della partenza ed un certificato che attesti la negatività al Covid-19).

Continueremo a tenerci aggiornate sulle prossime decisioni e disposizioni. Sulla base delle poche informazioni ad oggi disponibili, pensiamo e speriamo di poter tornare a viaggiare dal prossimo autunno. Stiamo quindi già lavorando alle prossime idee di viaggio e abbiamo pubblicato sul nostro sito i viaggi di capodanno (tour Cambogia, tour Colombia, tour Guatemala,…).

Come torneremo a viaggiare in gruppo?

Non vogliamo farci cogliere impreparate e speriamo ancora che questa estate potremo tornare a viaggiare e potremo rivedervi in uno dei nostri viaggi di gruppo. Ma come potremo viaggiare in gruppo?

I viaggi accompagnati da noi si svolgono sempre in piccoli gruppi (max 15 partecipanti), ma in questo periodo di distanziamento sociale anche 15 persone potrebbero essere tante. Abbiamo pensato a degli itinerari on the road con viaggio in minivan, ma ad oggi è consentita una capienza del 50%. Attendiamo quindi lo sviluppo degli eventi nei prossimi giorni e le linee guida per definire come organizzare il Tour Coast to Coast dall’Adriatico al Tirreno ed il Tour Calabria e il sapore dei luoghi.

In alternativa, per gli appassionati di camminate e natura abbiamo preparato degli itinerari trekking accompagnati dalle nostre guide ambientali escursionistiche de La Cordata, dove il luogo di incontro verrà raggiunto da ciascuno con mezzi propri per poi percorrere gli itinerari a piedi all’aria aperta rispettando le distanze richieste da legge.

Anche i viaggi fotografici accompagnati dai fotografi esperti di Cam In Travel si svolgeranno secondo le stesse modalità.

Come programmeremo i prossimi viaggi?

Il nostro lavoro è mosso dalla passione per il mondo e per le sue culture. Considerando le numerose incertezze e gli aggiornamenti che riceviamo sotto-data, anche noi dobbiamo adeguarci alla nuova realtà e a questo nuovo mercato.

Vogliamo progettare insieme il vostro prossimo viaggio: come possiamo farlo e contemporaneamente tutelarvi? Le polizze annullamento che vi consigliamo quando prenotate un viaggio con noi (o dove la trovate già inclusa nella quota dei viaggi accompagnati da noi) escludono la rinuncia a causa di epidemie e pandemie. È stata proposta sul mercato un nuovo prodotto assicurativo che indennizza il viaggiatore in caso di quarantena forzata all’arrivo in destinazione.

Per la prenotazione dei prossimi viaggi si potranno prediligere voli a tariffe rimborsabili fino a 48 ore prima della partenza e quelle destinazioni dove collaboriamo con corrispondenti locali che prevedono tariffe rimborsabili o penali agevolate data l’eccezionalità dell’evento Covid-19 oppure che consentono di posticipare il viaggio fino all’anno successivo.

Nuove opportunità e nuovi progetti per il 2021

Vogliamo dirvi che non abbiamo mai perso l’entusiasmo e abbiamo cercato di trovare delle opportunità in questo periodo così difficile. Abbiamo dedicato il nostro tempo a creare nuove idee e tipologie di viaggio che non vediamo l’ora di presentarvi e che troverete a breve sul nostro sito. Abbiamo nuovi progetti per il 2021! Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato – clicca qui!

Crediamo che “se lo puoi immaginare, lo puoi creare”.

Con affetto Clare e Maddalena e l’intero staff di accompagnatori e collaboratori di Alla Ricerca del Viaggio

Clicca e scopri chi siamo attraverso le nostre presentazioni

Informazioni sull'autore

Mi occupo di ideare e programmare nuove proposte di itinerari che condivido con la mia socia, collega e amica Clare, organizzare i servizi e di accompagnare i nostri viaggi di gruppo.

Lascia un commento