Tour Giordania: 5 buoni motivi - Alla ricerca del viaggio Tour Operator

Login

Iscriviti

Dopo aver creato un account potrai effettuare la prenotazione e salvare i tuoi viaggi preferiti!
Nome utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
Email*
Telefono*
Paese*
Accetti i Termini di servizio e Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già iscritto?

Login

Login

Iscriviti

Dopo aver creato un account potrai effettuare la prenotazione e salvare i tuoi viaggi preferiti!
Nome utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
Email*
Telefono*
Paese*
Accetti i Termini di servizio e Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Sei già iscritto?

Login

Tour Giordania: 5 buoni motivi

La Giordania è una delle mete più ambite al mondo in questo momento, le bellezze architettoniche e naturali, unite alla grande gentilezza del popolo Giordano, fanno capire perché sia cosi apprezzata.

Dopo avervi parlato di cosa vedere in Giordania, in questo articolo vorremmo darvi soltanto 5 buoni motivi per un tour in Giordania e in particolar modo per un viaggio fotografico in Giordania per non perdervi le zone più belle del paese e vivere al meglio l’esperienza in medio oriente.

  1. Escursione in Jeep nel deserto del Wadi Rum

Il deserto Giordano è uno dei luoghi più affascinanti al mondo, non a caso moltissime produzioni di Hollywood hanno girato scene o addirittura interi film nel deserto del Wadi Rum, come The Martian, Lawrence d’Arabia e soprattutto Indiana Jones. Il colore rosso della sabbia lo fa sembrare davvero un paesaggio marziano. Quella sabbia però, è gioia e dolore: se avete una fotocamera con voi cercate di fare molta attenzione! La mia macchina fotografica finita l’escursione nel deserto del Wadi Rum faceva un rumore da brivido, cercate soprattutto durante gli spostamenti di tenerla avvolta in un panno.

L’escursione nel deserto del Wadi Rum senza godersi la notte piena di miliardi di stelle però, è un’esperienza a metà. In occasione del nostro tour Giordania alloggeremo in uno dei tantissimi campi tendati. Alcune tende hanno anche il soffitto trasparente per dormire sotto le stelle! Romantico, non trovate? Consiglio per chi parteciperà al nostro viaggio fotografico in Giordania: per le foto notturne armiamoci di tanta pazienza e, soprattutto, di un cavalletto!

  1. Visitare Petra, di giorno e di notte

Petra, una delle sette meraviglie del mondo, ovviamente non può essere trascurata. Molto probabilmente avrete scelto il tour Giordania principalmente per ammirare la maestosità di questo luogo. In occasione del viaggio fotografico in Giordania ci prenderemo 2 giorni pieni per visitare Petra perché è davvero immensa. Dal punto di vista fotografico ovviamente offre infiniti spunti, cercate di sfruttare le prime luci del giorno o quelle del tramonto, e soprattutto viaggiate leggeri, la strada da fare è tantissima ed è meglio avere qualche scatto in meno ma riuscire a visitarla tutta.

Nelle serate di lunedì, mercoledì e giovedì di ogni settimana, si può vivere l’esperienza di Petra by Night, uno spettacolo ai piedi del Tesoro, il luogo simbolo di Petra, sorseggiando del buon tè sotto le stelle. Secondo noi va vissuta come esperienza ma attenzione, è inutile dirvi che la quantità di persone che si riunisce per questo evento è enorme. Se volete avere una posizione privilegiata e scattare qualche foto cercate di arrivare in
anticipo all’ingresso e una volta entrati armatevi di buona volontà e procedete a passo svelto fino al tesoro. Un sentiero di candele illuminerà il vostro cammino.

  1. Fermarsi a bere un tè con i locali

La gentilezza del popolo giordano ci ha davvero spiazzato, non ci saremmo mai aspettati di ricevere cosi tanta disponibilità. Certo, è un popolo che vive tanto di turismo, ma non è cosi scontato. Petra pullula di piccole bancarelle di oggetti artigianali, acquistare qualche souvenir e fermarsi a godere il momento con i locali e scattare qualche ritratto fa parte dell’esperienza di un tour in Giordania. Le persone tendenzialmente amano essere fotografate, ma chiedete sempre prima in segno di rispetto e gentilezza.

  1. Pranzare da Hasheem ad Amman

Vivere in pienezza un viaggio significa abbracciare culture diverse, ma anche abitui alimentari diverse. Pensiamo infatti che l’esperienza culinaria nel tour in Giordania sia una parte fondamentale di ogni viaggio. La Giordania per fortuna non è uno di quei posti nel mondo in cui si mangia male. Da italiani siamo abituati a una certa varietà che qui manca, ma non ci siamo mai trovati male. Se visitate la capitale non potete mancare all’appuntamento con Hashem, uno dei ristoranti vegetariani più famosi di Amman. La cosa particolare è che non ci sono turisti: in occasione del nostro viaggio fotografico in Giordania in tutto il ristorante eravamo gli unici occidentali. Devo ammettere che dal punto di vista del gusto e dello scontrino finale, siamo rimasti davvero soddisfatti (siamo tornati anche per cena).

  1. Andare in palestra

Sembra una stupidaggine, ma la Giordania richiede una certa preparazione fisica. Se come noi siete appassionati di fotografia e viaggi fotografici sarete costretti a portare in spalla oltre ai beni primari, anche una fotocamera e un cavalletto, aumentando così in maniera considerevole il peso sulla vostra schiena.

Se non lo sapete, Petra è un groviglio infinito di scale: in un giorno abbiamo camminato quasi 30km con lo zaino in spalla con dislivelli incredibili e a fine giornata il dolore alle gambe e ai piedi si faceva sentire. Se non siete abituati a sforzi del genere cercate di prepararvi, altrimenti il rischio di non riuscire a visitare ogni angolo di Petra è davvero alto.

Grazie per averci dedicato qualche minuto della tua attenzione e ti aspettiamo per partecipare insieme a noi al prossimo viaggio in Giordania!

Articolo scritto da Giacomo Terracciano – fotografo professionista di Cam In Travel che accompagnerà il viaggio fotografico in Giordania

Lascia un commento