Weekend Trekking Monte Nerone In Gruppo | Alla Ricerca Del Viaggio

Trekking Monte Nerone

0
Il viaggio non é più disponibile
Il viaggio non é più disponibile

Vuoi rimanere aggiornato su questo viaggio?

Compila i campi sottostanti e riceverai una email appena torna disponibile

    Hai delle domande?

    Vieni a trovarci o contattaci. Siamo felici di poterti aiutare a trovare il tuo viaggio.


    0721 30617
    info@allaricercadelviaggio.com
    328 4717827 (WhatsApp)


    PERCHÈ PRENOTARE CON NOI

    2 Giorni 1 Notte
    Guida ambientale escursionistica
    Dettagli viaggio

    Trekking Monte Nerone, un week-end trekking in gruppo accompagnati da Guida ambientale “La Cordata” escursionismo & natura!

    Avventura magnifica itinerante zaino in spalla per buoni camminatori, allenati e desiderosi di ritagliarsi sensazioni genuine e pure.

    Scopriremo una montagna ricchissima di curiosità, peculiari animali selvatici che insistono su ambienti di nicchia, geositi, profonde gole e paretirupestri, un massiccio calcareo caratterizzato da numerosissime cavità cariche, alcune delle quali le visiteremo: il Nerone è tra le più interessanti montagne dell’Appennino umbro-marchigiano!

    Lo attraverseremo in due giorni di cammino, da Piobbico a Pianello di Cagli, da Nord a Sud per la vetta 1525 m. pernottando in quota al rinnovato Rifugio Chalet Principe Corsini.

    Trekking Monte Nerone con un itinerario articolato, di indagine e scoperta, avremo la possibilità di toccare la maggior parte dei suoi angoli più belli e naturalisticamente importanti: dal Santuario di Val d’Abisso alla Balza Forata con le leggende della montagne, dalle profondità della Gola Infernaccio alle fresche faggete, tra esili torrenti e generosi prati fioriti.

    Toccheremo le tre cime maggiori, tutte le creste principali compresa l’avvolgente Montagnola custode di uno degli acquiferi più importanti delle Marche settentrionali, le panoramiche asperità rocciose delle balze di Pian del Sasso, ed il magnifico complesso carsico di Fondarca.

    Incontreremo piccole cavità o ingressi agli ipogei come alla Grotta dei 5 Laghi e Buca Grande o enormi incavi affacciandoci alla Tana Baldina…Davvero spettacolare questo trekking Monte Nerone per scenografie, vedute e contesti ambientali…  

    Partecipanti

    Min 7 / Max 20 

    Assistenza

    Accompagnatore guida escursionistica e ambientale dall’Italia La Cordata:
    Massimiliano Giorgi

    Sistemazione

    Rifugio Chalet Principe Corsini (Piobbico – PU) a 1280 m. nei pressi della vetta del Nerone

    Trasporto

    Autogestito con auto proprie.
    Sarà possibile accordarsi per condividere i mezzi.
    ATTENZIONE: chi mette a disposizione la propria auto non paga le spese di viaggio.

    Livello difficoltà trekking

    DIFFICILE (EE)
    CAMMINO ITINERANTE. Itinerario adatto a chi ha predisposizione a trekking di diverse ore (5-6) con zaino in spalla col minimo indispensabile. Richiesta sicurezza di passo, assenza di vertigini, buona salute e condizione fisica. Ogni escursionista verifichi la sua preparazione e motivazione in base alle difficoltà indicate e l’attrezzatura richiesta, onde non mettere in difficoltà sé stesso, la Guida ed il gruppo. La Guida Massimiliano Giorgi è disponibile al telefono: 348/0430358.

    Leggi come valutare la difficoltà del trekking – clicca qui

    Attrezzatura e abbigliamento obbligatori

    Scarponi da trek alti alla caviglia con suola scolpita obbligatori (senza non sarà possibile partecipare ai trekking), calzettoni e pantaloni lunghi da trek, zaino capiente (minimo 40-50 L) pranzi al sacco  (o in rifugio), borraccia d’acqua (minimo 2 L/giorno) con sali minerali, cappellino antisole e invernale, maglia intima traspirante, felpa, giacca antivento, mantellina antipioggia, alimenti energetici e/o frutta secca, torcia elettrica, utili bastoncini telescopici, protezioni solari e occhiali, binocolo (consigliato).

    5 MOTIVI PER SCEGLIERE QUESTO ITINERARIO

    1. Trek avvincente, impegnativo, toccando i distretti più belli del massiccio del Nerone
    2. Val d’Abisso, Balza Forata e Gola Infernaccio: risalita del vallone più ancestrale!
    3. Le lunghe via di cresta da NE a SW che traverseremo con visuali grandiose!
    4. Fioriture tra bosco e prati, stacchi rupestri a Pian del Sasso, il geosito di Fondarca
    5. Le atmosfere speciali di un rifugio di montagna, con tramonto e alba stupendi!
    INCLUSO
    NON INCLUSO
    INFO UTILI
    • Sistemazione per 1 notte al Rifugio Corsini, in camere multiple (con lenzuola e coperte)
    • Trattamento di mezza pensione: cena, pernotto e colazione
    • Guida Ambientale Escursionistica professionista sempre al seguito con assicurazione RCT
    • Assicurazione medico-bagaglio

     

    Viaggio e spostamento verso Piobbico: preferibile condividere l’auto
    Pranzi al sacco (sabato volendo in rifugio) bevande a tavola
    Assicurazione infortuni con validità annuale sui trekking (Cordata Card € 10)
    Assicurazione integrativa GOLD MBA BASE (consigliata) annullamento incluso copertura annullamento per malattia da epidemia e per quarantena del passeggero e assistenza sanitaria in corso di viaggio per epidemia pari a € 20.20 (da richiedere in fase di prenotazione)
    Quanto non incluso alla voce “La quota comprende”

    NOTE INFORMATIVE:

    • Attivazione gruppo: 7 iscritti.
    • In caso di non attivazione del gruppo, gli acconti versati saranno restituiti totalmente con bonifico bancario
    • Possibili variazioni itinerari, insindacabili e a discrezione della Guida, per ragioni meteo, logistiche o di gestione del gruppo.
    • In caso di maltempo il viaggio rimane confermato e potrebbe vedere ridotte le opzioni di trekking a vantaggio di visite culturali o enogastronomiche, se si renderà necessario l’annullamento o rinvio del viaggio, vi verrà data pronta comunicazione.

    COME PRENOTARE:
    Prima di iscriverti, potrai trovare le informazioni sul nostro sito internet www.allaricercadelviaggio.com e per ulteriori dettagli potrai contattarci telefonicamente allo 0721 30617 oppure inviarci una e-mail a info@allaricercadelviaggio.com.

    Per prenotare dovrai compilare il modulo prenotazione (leggibile e firma autografata) e inviarlo a info@allaricercadelviaggio.com o con foto via Whats app al numero 328 4717827.

    La prenotazione sarà ritenuta confermata soltanto al momento del ricevimento del modulo di prenotazione debitamente firmato per accettazione e della copia del bonifico per l’importo dell’acconto e/o del saldo.

    In fase di prenotazione verrà richiesto il saldo con bonifico o presso la sede del Tour Operator e Agenzia Viaggi Alla Ricerca del Viaggio s.r.l. in via degli Abeti, 106 c/o ID106 – Pesaro. 

    Scarica il programma in pdf con le informazioni dettagliate

    Se hai dei dubbi consulta la nostra sezione faq, troverai le risposte alle tue domande

    Tutte le informazioni necessarie per valutare il livello di difficoltà delle escursioni e trekking

    Itinerario e mappa

    Giorno 1BALZA FORATA – INFERNACCIO – RIF. CORSINI 1280 m.

    RITROVI: Fano (PU) h 8, Bar Poldo (Via S. Eusebio, 44); Piobbico (PU), S. Maria Val d’Abisso h 9
    VAL D’ABISSO 380 m. – BALZA FORATA – INFERNACCIO – RIF. CORSINI 1280 m.
    Pomeriggio (facoltativo): LA VIA DELLE CRESTE – VETTA 1525 m. – BUCA GRANDE – RIF. CORSINI
    Dal Santuario di S. Maria in Val d’Abisso a Piobbico proprio all’inizio dell’omonimo, selvaggio vallone che risaliremo: la leggenda vuole che la chiesetta sia stata edificata per ringraziare la Madonna, lì dove fu rinvenuta un’icona della Vergine già apparsa sulla montagna…
    Scendiamo all’antico mulino ad acqua sul torrente, luogo ameno, poi affrontiamo una salita costante tra diverse formazioni geologiche, boschi e un ambiente sempre più rupestre, solitario e magnifico… sino alla Balza Forata che racchiude come un quadretto Piobbico, 600 m. più in basso! Detto anche Foro della Madonna… la medesima leggenda vuole che la Vergine bucò la roccia con una pagliuzza facendoci passare la sua immagine… in realtà si tratta di un fenomeno di carsismo di crollo, segno di un primordiale complesso ipogeo ormai fossile. Da qui il sentiero entra nella Gola dell’Infernaccio e diventa ripido, passeremo nei pressi di imponenti pareti carsificate di rara bellezza, dove sono presenti diverse grotte, in particolare noteremo l’ingresso alto della Grotta dei 5 Laghi, la più concrezionata e suggestiva del Nerone! Non ci resta che concludere l’ascesa al luminoso Prato del Conte, per la meritata pausa pranzo al Rif. Corsini!
    Pomeriggio: chi vorrà potrà riposare o proseguire (con zaino leggero) per compiere la magnifica e lunga traversata di vetta (1525 m.) sulle creste da NE a SW, incontrando una singolare cavità a pozzo profonda 60 m: la Buca Grande o Buca della Neve, che conosceremo… un’ultima faggeta ombrosa alla Fonte di Grosso, nuovi stacchi panoramici e per oggi… può bastare: vai con aperitivo e cena in rifugio! 
    Escursione mattino: DIFFICOLTA’ DIFFICILE (EE); Km 6; Dislivello 925; Cammino effettivo 3h30’
    Escursione pomeriggio: DIFFICOLTA’ MEDIO-FACILE (T/E); Km 6; Disliv. 300 m: Cammino effett. 2h15’

    Giorno 2RIF. CORSINI – VETTA – M. PANTANO e MONTAGNOLA 1486 m.

    RIF. CORSINI – VETTA – M. PANTANO e MONTAGNOLA 1486 m. – PIAN DEL SASSO – TANA BALDINA – PIEIA – ARCO NATURALE FONDARCA – FOSSO CAMPO D’AIO – CERRETO – PIANELLO DI CAGLI
    Dalla sommità della montagna, occorre ridiscendere dalla parte opposta, verso sud! Non prima di vivere sino infondo le emergenze naturalistiche delle due, anzi tre vette principali per sommare altra salita! Subito sulla cima del Nerone 1525 m. ci abbassiamo al Rif. La Cupa e attacchiamo il M. del Pantano 1431 m. per dominare la Valle del Presale e le dosali di Rocca Leonella sul versante NE. Eccoci poi sulla vetta della Montagnola, percorreremo buona parte del crinale che abbraccia a ferro di cavallo le copiose sorgenti del Giordano, ragionando di affascinanti fenomeni idrogeologici e ipogei ricercati… toccheremo le aspre balze di Pian del Sasso con grandiosi affacci sull’Umbria, tra prati e rocce ci abbassiamo sulla Tana Baldina, enorme antro nel calcare massiccio figlio di potenti erosioni e raggiungeremo il grazioso borgo montano di Pieia, definito da case secentesche e torri colombaie.
    Il gran finale ci porterà per nuovi saliscendi verso Cerreto, incontrando il complesso carsico di Fondarca, due archi di roccia che sospendono un enorme vuoto campaniforme derivante da una grotta smantellatasi nei millenni… con le sgocciolanti sorgenti aeree del torrente Giordano: carpiremo questo incredibile geosito, probabilmente il più bello dell’Appennino pesarese! Scesi nelle profondità del selvaggio Fosso di Campo d’Aio, un’ultima impennata e di nuovo giù per raggiungere finalmente il fondovalle, a Pianello di Cagli per terminare l’epica traversata con una bevuta insieme!
    Recupero auto a Piobbico a cura dell’organizzazione.
    Escursione: DIFFICOLTA’ DIFFICILE (EE) – Km 15 – Dislivelli +700 m; -1500 m. – Cammino effett. 7h

    Hai delle domande?

    Vieni a trovarci o contattaci. Siamo felici di poterti aiutare a trovare il tuo viaggio.


    0721 30617
    info@allaricercadelviaggio.com
    328 4717827 (WhatsApp)


    PERCHÈ PRENOTARE CON NOI

    • Piccoli gruppi (max 20)
    • Guida ambientale
    • Contributo per progetti di compensazione emissioni CO2
    • Contatto diretto con il posto
    • Kit viaggio incluso
    • Assicurazione medica base inclusa